In treno con 130mila euro non dichiarati

Viaggiava in treno portando con sé 130 mila euro in contanti non dichiarati. Per questo un cinese di 28 anni, proveniente da Parigi e diretto a Venezia, è stato bloccato dopo un controllo della guardia di finanza alla stazione ferroviaria di Domodossola (Vco). Il denaro, suddiviso in banconote da 50, 20 e 10 euro, era nascosto in un giornale. Per i trasferimenti di denaro contante pari o superiori a 10 mila euro la normativa prevede l'obbligo della dichiarazione doganale. Le Fiamme Gialle hanno proceduto alla contestazione dell'eccedenza e al contestuale sequestro del 50 per cento della somma.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Arona

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...